it  en
 
  • Dal cielo alla terra, meteorologia e sismologia a Firenze dall?Ottocento a oggi

    18 Gennaio 2013   Un sismoscopio a mercurio del 1784, un tromometro a prisma del 1875, un microsismografo a doppio pendolo del 1894. E ancora: un razzo antigrandine della seconda metà del XX secolo, uno psicrometro a fionda di inizio ‘900 e un solarimetro registratore del 1924. Sono alcuni degli oltre 140 strumenti in mostra a Firenze in occasione di “Dal cielo alla terra”. L’esposizione, inaugurata ieri nella Galleria delle Carrozze di Palazzo Medici Riccardi, racconta la storia della sismologia e della meteorologia in Italia, soprattutto in Toscana, dall’Ottocento a oggi. Un’affascinante viaggio nella storia dell’evoluzione di queste due discipline[…] Read more...

INTRODUZIONE


L’Italia vanta una lunga e prestigiosa tradizione di osservazione strumentale dei terremoti e l’INGV ha promosso negli ultimi 20 anni due importanti progetti per la ricerca, il recupero, la riproduzione, la conservazione e la valorizzazione di questo straordinario patrimonio storico-scientifico: TROMOS Project (1988 – 2007) e SISMOS Project (1999 - )

Attualmente le registrazioni più antiche recuperate risalgono al 1895 e sono state registrate all’Osservatorio della Grande Sentinella di Casamicciola (Isola d’Ischia).

Nato nel 1988 il Progetto TROMOS é orientato alla ricerca, recupero, restauro, riproduzione e valorizzazione scientifica e culturale del patrimonio storico dell’osservazione strumentale dei terremoti in Italia.

Originariamente SISMOS era il gruppo dell'INGV incaricato della conservazione in formato digitale dei sismogrammi storici e della documentazione complementare e della messa a punto di tools per l’uso dei dati sismografici storici.

Una recente riorganizzazione di SISMOS integra le “filosofie” dei due progetti in un unico approccio multidisciplinare, multiculturale e di conseguenza multi-user.
Oggi, quindi, viene posta attenzione al patrimonio storico della sismologia italiana sia come dati scientifici che come patrimonio culturale.
E’ in atto un crescente sforzo per intervenire nei diversi settori (scientifico, storico, culturale e divulgativo) con il rigore disciplinare delle diverse discipline in gioco e sinergie rispetto ad iniziative analoghe a livello nazionale ed internazionale.
Con il progetto EuroSeismos avviato nel 2002, in collaborazione con il WG History and data of instrumental seismology della ESC, l’esperienza e le tecnologie di SISMOS hanno consentito di allargare il “bacino di utenza” del progetto all’intera area euro-mediterranea.
Infine dalla primavera 2006 SISMOS è una delle facilities del progetto europeo NERIES.

I principali prodotti di SISMOS disponibili da questo sito o su richiesta sono:

* immagini digitali di sismogrammi cartacei;
* immagini digitali di bollettini sismici storici;
* software per l'analisi delle immagini raster di sismogrammi ;
* dati digitali di sismogrammi selezionati;
* dati alfanumerici di bollettini sismici storici.

Il terremoto del 13 gennaio 1915 fu registrato in numerose stazioni sismiche e osservatori mondiali. Il database di SISMOS contiene 39 sismogrammi registrati in 14 di esse di cui si fornisce di seguito l'indice in ordine alfabetico di codice stazione corredato di link per visualizzare l'anteprima a 200 dpi del sismogramma ed eventualmente salvarla sul proprio computer. Dove disponibile, nella colonna Bull., è riportato il link al bollettino sismico della stazione con le costanti degli strumenti e la lettura delle fasi. Bollettini sismici di altre stazioni sono disponibili ai seguenti indirizzi:

     EuroSeismos Project 2002 - 2010
Dal 2003 - 2010  
     GEM Project 2010-2013 Dal Luglio 2013  
COD   STATION  INSTRUMENT   JPG  Bull.
ATH Athens Observatory - Greece MAINKA NE *
*  
ATH Athens Observatory - Greece MAINKA NW *  
BER  Bergen Seismic Station - Norway BOSCH E  *   
BER Bergen Seismic Station - Norway BOSCH N *  
DBN  De Bilt Seismic Station - Netherlands  GALITZIN E  *  
DBN De Bilt Seismic Station - Netherlands GALITZIN N *
 
DBN De Bilt Seismic Station - Netherlands BOSCH E *  
DBN De Bilt Seismic Station - Netherlands
BOSCH N  *
 
EBR  Ebro Roquetas (Tarragona) Observatory - Spain  GRABLOVITZ NW-NE  *  
EBR  Ebro Roquetas (Tarragona) Observatory - Spain  MAINKA EW  *  
EBR Ebro Roquetas (Tarragona) Observatory - Spain  VICENTINI NS, EW, Z  *  
FBR  Fabra (Barcelona) Observatory - Spain  MAINKA EW  * * 
FBR  Fabra (Barcelona) Observatory - Spain MAINKA NS *  
GTT Gottingen Observatory - Germany WIECHERT 1.200Kg N *  
GTT  Gottingen Observatory - Germany WIECHERT 1.300Kg Z   *   
IRK Irkutsk Seismic Station - Russian Federation  GALITZIN EW, NS *  
IRK Irkutsk Seismic Station - Russian Federation  GALITZIN NC *  
IRK Irkutsk Seismic Station - Russian Federation  GALITZIN Z   *   
MNH Munchen Observatory - Germany WIECHERT 1.000Kg E *  
MNH Munchen Observatory - Germany WIECHERT 1.000Kg N *  
PUL Pulkovo Seismic Station - Russian Federation GALITZIN NC *  
PUL Pulkovo Seismic Station - Russian Federation GALITZIN NC *  
PUL Pulkovo Seismic Station - Russian Federation GALITZIN NS *  
TOL Toledo Geophysic Observatory - Spain BOSCH-OMORI E *  
TOL Toledo Geophysic Observatory - Spain WIECHERT 1.000Kg NE *  
TOL Toledo Geophysic Observatory - Spain WIECHERT   1.000Kg NW *  
UCC Uccle Royal Observatory - Belgium WIECHERT NS * * 
UCC Uccle Royal Observatory - Belgium WIECHERT Z *  
UPP Uppsala Seismic Station - Sweden WIECHERT 1.000Kg E *  
UPP Uppsala Seismic Station - Sweden WIECHERT   1.000Kg N *  
VIE Vienna Observatory - Wien WIECHERT     1.000Kg EW *  
VIE Vienna Observatory - Wien WIECHERT     1.000Kg NS *  
VIE Vienna Observatory - Wien WIECHERT     1.000Kg EW  *  
VIE Vienna Observatory - Wien WIECHERT     1.000Kg  *  
VIE  Vienna Observatory - Wien CONRAD EW   *   
VIE Vienna Observatory - Wien WIECHERT     1.300Kg Z  *   
ZAG Zagreb Observatory - Croatia WIECHERT 80Kg NE-SW; NW-SE  *   
ZAG Zagreb Observatory - Croatia WIECHERT     1.000Kg NW-SE  *   
ZAG Zagreb Observatory - Croatia WIECHERT     1.000Kg NE-SW *
       SEDE CENTRALE
       Via di Vigna Murata 605
       00143 Roma
       RECAPITI TELEFONICI
       Telefono  +39 06518601 
       Fax  +39 065041181
       CONTATTI
       Pec 
       info@ingv.it
     CODICE FISCALE
     06838821004
     P.IVA 06838821004

Creative Commons License

I contenuti pubblicati su queste pagine dall'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia sono distribuiti sotto licenza Creative Commons Attribution 4.0 International License.